Impianti idrico-sanitario

Per alimentare tutte le necessità delle moderne abitazioni, l’acqua sanitaria deve essere trattata e distribuita in maniera corretta attraverso un sistema specifico.

L’impianto idrico sanitario è costituito dalle tubazioni, che adeguatamente coibentate distribuiscono l’acqua calda ai punti di prelievo posti in tutto il fabbricato; dal bollitore, all’interno del quale avviene la produzione dell’acqua calda sanitaria (ACS), che si differenzia per capacità, tipologia dello scambiatore e per il materiale con il quale sono realizzati il vaso contenitore e il coibente esterno. Esistono inoltre bollitori con più scambiatori, per poter collegare ad ognuno di questi un diverso produttore di energia termica, come caldaie, impianti solari termici, pompe di calore ecc. I sistemi più completi sono i cosiddetti “tank in tank”, che consentono di contenere sia ACS, sia acqua tecnica da distribuire alle utenze.

A monte delle tubazioni è presente il miscelatore termostatico che consente di ottenere una temperatura dell’acqua costante ed adeguata per tutti i punti di prelievo. I miscelatori moderni sono attualmente per la maggior parte dotati della funzione antilegionella, una funzione che prevede, in momenti della giornata di scarso o assente prelievo, di far circolare, attraverso la tubazione di ricircolo, acqua a temperatura tale da “uccidere” il batterio della legionella.

Campi di applicazione degli impianti idro sanitari

Enti pubblici

Efficientare gli edifici complessi ed obsoleti della pubblica amministrazione

Strutture ricettive

Rendere energeticamente efficienti e lasciare inalterato il fascino degli alberghi: questa è una delle nostre mission.

Richiedi informazioni

Usa questo modulo per richiedere informazioni o contattarci

I MARCHI TRATTATI

(Scorri per vederli tutti)

2020 © Carraro Eugenio Srl
Privacy Policy | Cookie Policy | Credits